Scegliere l’agenzia immobiliare in cinque mosse

Scegliere l’agenzia immobiliare in cinque mosse
Se cerchi o vendi casa, affidarti a un’agenzia immobiliare può essere la scelta migliore per più motivi, soprattutto se sei alla tua prima trattativa e non hai chiare le regole e i tempi della compravendita immobiliare.
Una agenzia immobiliare seria conosce il mercato immobiliare e ti offre un servizio di consulenza completo, aiutandoti a disporre tutti i documenti necessari e a gestire le questioni tecniche e legali.

Un bravo agente immobiliare ti aiuterà a risparmiare tempo, energie e stress inutili, saprà valutare il tuo immobile e suggerire il giusto prezzo di mercato, dandoti consigli pratici su come presentare la casa ai potenziali acquirenti o su come avviare eventuali lavori di ristrutturazione. Grazie all’agenzia, se cerchi casa, ti saranno prospettati solo gli immobili di una certa zona e con le caratteristiche di tuo interesse, facendo a monte una selezione precisa in base alle tue indicazioni; se sei un proprietario che vendo o affitta avrai la possibilità di incontrare solo persone potenzialmente interessate al tuo immobile. L’agenzia immobiliare, infatti, organizzerà per te appuntamenti e visite con le persone effettivamente interessate alla tua casa, i tuoi potenziali acquirenti.

Premesso che una buona agenzia immobiliare può fare la differenza nella tua ricerca o vendita di casa, vediamo come scegliere l’agenzia di fiducia a cui dare l’incarico.
 

1. Parti dalla tua zona


Per comodità, ma anche per logica, scegli una agenzia immobiliare della tua zona: se cerchi casa ti rivolgerai per primo alle agenzie che presidiano il tuo territorio, se vendi casa si presuppone che chi cerca in quell’area contatti per prime le agenzia del paese o del quartiere dove hai la casa in vendita.

L’agente che presidia il territorio, perché lì ha il suo ufficio, conoscerà più facilmente le esigenze di chi ci vive e le necessità di chi cerca o vende casa in quel determinato luogo, ma anche punti di forza del territorio, comodità ai servizi e altri vantaggi da promuovere.
 

2. Cerca l’esperienza


Affidati a una agenzia immobiliare che abbia una storia, che possa vantare una certa esperienza e che abbia agenti preparati in grado di muoversi con disinvoltura nel mercato immobiliare. Se non conosci, chiedi informazioni, magari sentendo altre persone che hanno già venduto o comprato casa in zona.

Quando incontri un agente immobiliare, fai domande, presta attenzione alla sua sicurezza e al suo modo di lavorare, chiedi da quanti anni fa questo lavoro e quante vendite conclude mediamente al mese e all’anno. Cerca di capire se ama il suo lavoro e se è un buon “tuttologo”, poiché in qualità di consulente deve saper gestire aspetti diversi: urbanistici, catastali, notarili, bancari, ecc. Se l’agenzia ha una figura preposta esclusivamente alla parte tecnica, meglio ancora.
 

3. Pubblicità e comunicazione

Valuta un’agenzia immobiliare anche in base a come promuove gli immobili che ha in carico: quanta pubblicità fa, su quali canali, che visibilità offre agli immobili dei propri clienti?
Quando scegli un’agenzia, chiedi sempre, anche solo per curiosità, come verrà pubblicizzata la tua casa e quali strategie di comunicazione e vendita saranno adottate. Non bastano un sito internet e una vetrina per vendere una casa!
 

4. La valutazione dell’immobile

Per vendere casa al “giusto valore di mercato”, il solo metodo da tenere in considerazione è quello della valutazione commerciale, basata su dati reali e dimostrabili. Valutazione che deve tenere conto delle peculiarità tecniche della tua casa e delle reali esigenze del potenziale acquirente.

Non si deve risolvere tutto sul prezzo più alto di vendita e sul ribasso del prezzo per chi acquista, col risultato di valutazioni fatte “a piacimento”, per il gusto di avere una casa in più da trattare. L’agente immobiliare corretto è quello che sa considerare tutti gli aspetti e fare il giusto prezzo. E ricorda che il servizio di qualità, di solito, non è quello che costa di meno.
 

5. Non escludere l’esclusiva

L’agenzia immobiliare che chiede l’esclusiva non è “la solita che ci vuole guadagnare”, piuttosto l’incarico affidato in esclusiva è l’unico sistema che “obbliga” l’agente a darsi più da fare per vendere la tua casa il prima possibile. Meglio che un’agenzia abbia poche case da gestire, affidate in esclusiva, piuttosto che tante da vendere “nella mischia”.

Tra tanti immobili da gestire, l’agenzia immobiliare dà la precedenza a quelle affidate in esclusiva e vi si dedica con più impegno per portare a termine, nei tempi previsti, l’incarico assunto. Al potenziale acquirente la gestione in esclusiva di un immobile offre la possibilità di trovare una casa o uno spazio commerciale in linea con le proprie aspettative, di non perdere tempo e di non vedere lo stesso immobile più volte.

Concludendo, scegli l’agenzia – e l’agente immobiliare – che sappia rispondere a tutte le tue domande, che non ti lasci dubbi e che ti faccia sentire tranquillo e sicuro nell’affrontare ogni passaggio della trattativa.
Condividi su: 

 

Immobili simili